Prendi esempio e take the lead!

28 Ottobre 2022

Nei nostri appuntamenti e nei nostri articoli parliamo spesso di azioni positive. Talora la menzione fa parte di un discorso più ampio e non se ne approfondisce il significato e l’intenzione in quello specifico contesto, assumendo che sia un concetto chiaro e acquisito da interlocutrici, interlocutori, pubblico, lettrici e lettori.

 

Sicuramente sarà così (speriamo), ma  non fa mai male fermarsi a fare il punto.

 

Partiamo dall’ubiqua Wikipedia che ci conferma che si tratta di una tipologia di strumento che fa sempre bene conoscere e applicare:

 

“L’azione positiva, in inglese affirmative action, o discriminazione positiva è uno strumento politico che mira a promuovere la partecipazione di persone con certe identità etniche, di genere, sessuali e sociali in contesti in cui sono minoritarie e/o sottorappresentate”.

 

Cogliamo quindi lo spunto del talk Women’s Empowerment in Creative Industries tenutosi al MIA Market a Roma lo scorso 14 ottobre per esaminare qualche esempio concreto.

 

Ospiti del talk erano Sandra Stern, Presidente, Lionsgate Television Group, Chiara Sbarigia, Presidente Cinecittà e Anne Thomopoulos, Partner, Legendary Global. Ha moderato Melanie Goodfellow, Senior International Film Correspondent, Deadline.

 

Le panelist si sono confrontate sui modi nei quali le loro aziende e/o personalmente promuovono l’inclusione e la ricerca di talenti nelle comunità sottorappresentate. Hanno inoltre parlato dei valori personali grazie ai quali hanno costruito percorsi professionali consapevoli e del valore del mentoring ai fini della crescita e dell’affermazione personale e lavorativa. Rilevante l’attenzione dedicata al tema dell’equilibrio tra vita e lavoro e di come ne è cambiata la percezione anche a seguito della pandemia.

 

Dai loro esempi è emersa la necessaria importanza che ha la consapevolezza e coerenza da parte delle aziende nella creazione dei programmi che oggi vanno sotto l’acronimo DEI (Diversity, Equity & Inclusion) e l’impatto che l’impegno della singola persona può fare, in particolar modo se in posizione apicale.

 

A questo proposito, Sbarigia ha raccontato la sua scoperta della totale assenza di lavori di fotografe nell’Archivio storico Luce a Cinecittà e del suo impegno a colmare questo vuoto tramite l’acquisizione di materiali d’archivio e contemporanei. Da questo lavoro è nata la mostra La Memoria delle Stazioni, in corso presso l’Auditorium Parco della Musica fino al 1 novembre. Altra importante iniziativa di dialogo fra le arti è stata la performance site-specific VB93 dell’artista Vanessa Beecroft che si  è svolta il 1 ottobre  presso il celebre Teatro5, molto amato da Federico Fellini, di Cinecittà. Nella foto di apertura, si vede un frame della performance sullo schermo alle spalle delle ospiti.

 

Stern ha parlato dell’attenzione di Lionsgate Television Group alla parità di genere e dell’iniziativa #TAKETHELEAD lanciata da STARZ, il canale Pay parte di Lionsgate Entertainment, i cui contenuti sono disponibili in Italia in modalità on demand e tramite abbonamento su Lionsgate+ (già STARZPLAY), piattaforma presente su Apple TV, Prime Video, Rakuten, Mediaset Infinity.

 

L’iniziativa #TAKETHELEAD è nata nel 2021 con l’intento di incrementare e canalizzare l’impegno di STARZ a investire in storie che vedono protagoniste nella creazione e sullo schermo donne e audience sottorappresentate con il fine di ampliare e diversificare anche il proprio pubblico.

 

L’impegno è stato preso a seguito dei risultati della ricerca svolta da The Center for Scholars & Storytellers, UCLA che aveva indicato come rispetto ai propri competitor STARZ stesse prendendo la guida (taking the lead) in termini di rappresentazione sullo e dietro lo schermo.

 

Come spesso accade oltreoceano, sono i broadcaster, i cabler, gli streamer stessi a commissionare ricerche e prendere decisioni che hanno il potere di cambiare i pubblici e le narrazioni – nella consapevolezza di avere la responsabilità dei propri contenuti, certamente, ma anche di poter migliorare i propri risultati di ascolto e di abbonamenti. Un approccio concreto a diseguaglianze concrete e a concrete opportunità economiche che ci sembra non riesca ad ispirare i player italiani. E che per questo torniamo a sottolineare.

 

Per preparare il terreno, STARZ ha organizzato degli incontri mensili dal titolo Transparency Talk con figure di rilievo dell’industria e scelto partner che lavorano e rappresentano chi è ancora poco visibile come la National Association of Latino Independent Producers (NALIP) e la NewFilmmakers Los Angeles (NFMLA), con le quali ha lanciato l’iniziativa di mentoring e sviluppo STARZ #TAKETHELEAD Writers’ Intensive, rivolta a sceneggiatrici e sceneggiatori emergenti provenienti da comunità sottorappresentate.

 

A proposito di trasparenza, tutte le informazioni su #TakeTheLead sono qui. La call per #TAKETHELEAD Writers’ Intensive è chiusa, ma tutti i dettagli sono disponibili qui.

 

Ed ora un piccolo ripasso sulle serie al femminile in casa Lionsgate: Becoming Elizabeth, Gaslit, The Great, Hightown, Outlander, P-Valley, Vida e ancora The Serpent Queen, The Spanish Princess, The White Princess, The White Queen. Per il nostro divertimento le ragazzacce abbondano, ma garantiamo che anche i ragazzacci, che per questa volta abbiamo lasciato fuori della pagina, si difendono bene.

 

Che questi contenuti siano o meno la nostra cup of tea, sicuramente sono una strategia commerciale.

 

Di Legendary ne parliamo un’altra volta. Potete però intanto far loro visita qui e come noi fare il tifo per la sorellanza molto pericolosa e molto potente di Dune: The Sisterhood  e per una reincarnazione di Paper Girls, chiusa da Prime Video dopo la prima stagione.

 

 

Per saperne di più della mostra La Memoria delle Stazioni: Il ritratto del Paese attraverso otto stazioni di grandi città italiane in una Mostra

Per saperne di più su Lionsgate+: qui.

 

heart SOSTIENI WIFTM

ASSOCIATI/RINNOVA

Supporta le nostre attività iscrivendoti o rinnovando l'iscrizione all’associazione. L’affiliazione è aperta a tutte le professioniste e i professionisti operanti nel mondo del Cinema, della TV e dei Media italiani.

SOSTIENICI

Se vuoi sostenere l’associazione e le sue attività, prosegui per effettuare una donazione libera.

Per sapere di più sull’associazione, contattaci su info@wiftmitalia.it