NABA Awards 2024.
Nasce WIFTMI Chantal Award –
Milano, 19.03.2024 &
Roma, 21.03.2024

30 Marzo 2024

Doppia serata per i Naba Cinema Awards e doppia presenza per WIFTMI, a Milano presso Anteo Palazzo del Cinema il 19 marzo e a Roma presso il Cinema Intrastevere il 21 marzo.

 

La partnership tra Naba Nuova Accademia di Belle Arti si rafforza con la nascita del WIFTMI Chantal Award, dedicato alle allieve e future professioniste dell’istituto, presentato da Milano da Daniela Di Maio, Consigliera e Referente per Milano e Lombardia WIFTMI. A Roma è intervenuta invece Manuela Pincitore, Consigliera neo-eletta.

 

Kore di Fabiana Russo è il primo vincitore del nuovo premio.

 

Motivazione: una delicata storia di emozioni e sentimenti che racconta il progressivo avvicinarsi di un giovane padre in fuga dalle responsabilità e una figlia tanto piccola quanto consapevole. La regia rende poeticamente l’intessersi della loro relazione attraverso gesti e sguardi, rivelandone la complessità.

 

Kore racconta la storia di Tommy che torna a casa dopo tanto tempo. Lui lo vive come un luogo di guerra, infestato da fantasmi, ma soprattutto dalla presenza di una bambina da cui è sempre scappato – sua figlia. Il protagonista non vorrebbe tornare, ma sua madre è appena morta e Lea, senza di lui, non saprebbe dove andare. Alla veglia funebre, padre e figlia si scambiano un primo sguardo: per lei è quello della speranza, per lui è puro terrore. Da quel momento in poi sono loro due, soli di fronte al mondo. 

Trailer qui.

 

Menzione speciale per Golden di Angelica Alinei.

 

Motivazione: La regista è stata capace di immergersi in un genere che prevede diversi tipi di scrittura e di messa in scena, spaziando tra i vari linguaggi. Ha fatto un uso efficace del montaggio del suono, ha alternato diversi registri di racconto, spaziando anche tra le emozioni, in una storia personale e universale; che parla della Realtà a volte traumatica e del Sogno come fuga e come aspirazione, preludio, sempre, di nuove e incoraggianti speranze. Perché, nella vita, bisogna essere Sognatori… come dice il personaggio di questa storia: “Bisogna crederci!”, Angelica ci ha creduto e noi con lei! Congratulazioni!

Enrique, un artista di strada, incontra Gloria, una cameriera che lavora in un Diner: in lei nota una “scintilla”. Uniti da un sogno comune, decidono di realizzare un musical insieme; ma mentre i preparativi vanno avanti, l’atmosfera idilliaca viene inquinata da momenti di confusione e i ricordi di Enrique si confondono.

Trailer qui.

 

Daniela Di Maio ci racconta come è andata la serata milanese e come nasce il premio:

 

“É stata una serata ricca di contenuti ed effervescente grazie all’energia e al desiderio degli studenti di fare cinema e raccontare le loro storie con passione.

 

Il premio Chantal di WIFTMI vuole essere per loro un incoraggiamento e un augurio: proprio come la regista belga Chantal Akerman ha fatto sin dai suoi esordi, noi  di WIFTMI auspichiamo che si mantengano curiosi e continuino ad esplorare, rompendo gli stereotipi e facendosi portatori di nuovi sguardi e prospettive inclusive. 

 

Colgo l’occasione per ringraziare Vincenzo Cuccia, Responsabile dell’area Media Design and New Technologies, che ci ha coinvolte in questa serata e con il quale stiamo progettando nuovi laboratori sulla rappresentazione e lo sguardo di genere da condurre nei prossimi mesi”.

 

A proposito della premiazione romana ci racconta Manuela Pincitore:

 

“La nostra associazione, WIFTMI, ha in essere alcuni progetti con NABA ma io sono del direttivo solo da metà marzo, per cui la cerimonia di premiazione è stata per me una sorta di battesimo!

 

Ho conosciuto Vincenzo Cuccia, che mi ha accolto come se mi conoscesse da sempre, Giulia Floris, che mi ha subito rimproverato perché non le avevo risposto al telefono, e Silvia Simoncelli, che mi ha più volte ringraziato per il nostro coinvolgimento.

 

Soprattutto, però, ho conosciuto i ragazzi e le ragazze che hanno frequentato il campus romano. L’ho fatto attraverso i loro corti e poi li ho visti in faccia quella sera. Vedere quei sorrisi, quegli sguardi carichi di entusiasmo, quel loro desiderio di ‘esserci’, di contare, di dire la loro, mi ha riempito il cuore. Io, lo ammetto, ho un debole per chi, in quella strana età in cui un essere umano sembra aver preso una forma lontana da quella infantile e più prossima a quella adulta, riesce invece a modellarsi continuamente. Con umiltà ed entusiasmo parla di sé attraverso quello che fa.

 

I corti che ho visto dimostrano la fertilità umana di questi studenti.

 

Poca ansia da ‘prestazione tecnica’ e tanta voglia di dire qualcosa sull’amore, sull’essere figli o genitori, sui dubbi esistenziali, sulla nostalgia e sulla sessualità, su tutti i temi, insomma, che devono affrontare per incontrare gli altri, per cercare se stessi e per prendersi il loro posto nel mondo, sapendo che neanche quello dovrebbe essere definitivo. Nessun posto è per sempre, per fortuna.

 

Kore di Fabiana Russo e Golden di Angelica Alimei parlano della capacità di cambiare e dell’ostinazione dei sogni anche e nonostante i traumi che ci portiamo dentro e che, come un big bang, possono trasformarsi in una spinta vitale.

 

Cambiamento, sogno, vitalità, sono parole chiave per chi, come noi di WIFTMI, vuole essere parte di una rivoluzione”.

 

Tutti i premi qui.

 

La locandina romana

heart SOSTIENI WIFTM

ASSOCIATI/RINNOVA

Supporta le nostre attività iscrivendoti o rinnovando l'iscrizione all’associazione. L’affiliazione è aperta a tutte le professioniste e i professionisti operanti nel mondo del Cinema, della TV e dei Media italiani.

SOSTIENICI

Se vuoi sostenere l’associazione e le sue attività, prosegui per effettuare una donazione libera.

Per sapere di più sull’associazione, contattaci su info@wiftmitalia.it