Le donne del futuro prossimo –
Mira Turati

1 Marzo 2024

Buongiorno cari lettori e care lettrici, ben ritrovati e buon anno!

 

Sono felice di ritrovarvi per questo secondo numero del 2024 in vostra compagnia.

 

Spero che insieme potremo scoprire tanti nuovi interessantissimi profili e per chi fosse nuovo tra di noi, rinnovo l’invito a scrivermi alla email miat@miat.tech per suggerire storie di affascinanti di donne che stanno plasmando il nostro mondo, per renderle protagoniste del prossimo numero della rubrica dedicata alle donne del futuro prossimo!

 

Qui è sempre Dalia, pronta a condividere con voi storie piene di passione e determinazione.

 

Spero che abbiate trascorso un mese meraviglioso e che siate stati incuriositi dal lavoro della talentuosa Ana Brzezińska, curatrice immersiva del Tribeca Festival.

Per chi si unisce a noi per la prima volta, potete trovare la sua incredibile storia a questo link.

 

Oggi ci immergeremo invece nel mondo di Mira Turati, la donna dietro OpenAI e ChatGPT.

 

Nel mondo dell’intelligenza artificiale, pochi nomi portano tanto peso e significato come quello di Mira Murati. Conosciuta per essere la mente brillante dietro OpenAI e ChatGPT, Mira Murati ha scritto la sua storia nell’ambito della tecnologia, guidando l’innovazione e l’evoluzione delle intelligenze artificiali.

 

Nata e cresciuta in Albania, Mira Murati ha dimostrato un’intelligenza eccezionale fin dalla giovane età. Con una passione per la scienza e la tecnologia, ha dedicato la sua vita a comprendere e migliorare le capacità delle macchine di apprendere e interagire con il mondo che le circonda.

 

Dopo aver conseguito una laurea in informatica presso l’Università di Tirana, Mira ha continuato i suoi studi in intelligenza artificiale presso prestigiose istituzioni internazionali.

 

È stata proprio durante questi anni di studio che ha iniziato a delineare la sua visione di un’intelligenza artificiale che potesse comprendere e rispondere al linguaggio umano con una precisione senza precedenti.

 

Il suo ingresso in OpenAI ha segnato l’inizio di una nuova era nell’intelligenza artificiale. Come parte del team fondatore, Mira ha lavorato instancabilmente per sviluppare algoritmi e modelli avanzati capaci di apprendere dal contesto e di generare risposte sempre più sofisticate. Il risultato di questo impegno è stato ChatGPT, un sistema di generazione del linguaggio che ha rivoluzionato il modo in cui le persone interagiscono con le macchine.

 

L’ascesa di ChatGPT ha portato Mira Murati sotto i riflettori dell’attenzione pubblica. Oltre a essere una mente brillante nell’ambito tecnico, è diventata così un’icona per molte donne e ragazze che aspirano a una carriera nella scienza e nella tecnologia. La sua determinazione e il suo successo hanno dimostrato che il genere non è un ostacolo per il successo, ma piuttosto una fonte di forza e ispirazione.

 

Tuttavia, il lavoro di Mira va ben oltre la creazione di ChatGPT. Come garante della privacy per OpenAI, si impegna attivamente per garantire che le tecnologie sviluppate dall’azienda rispettino gli standard etici e legali più elevati. La sua leadership nel campo dell’etica dell’intelligenza artificiale ha contribuito a plasmare il dibattito pubblico e a promuovere un utilizzo responsabile della tecnologia.

 

In questo video Mira racconta la sua visione rispetto all’incredibile progresso dell’AI. Vi consiglio di guardare l’intervista per intero e cercarne di simili perché le reputo davvero ispirazionali!

 

In questa rapida intervista per Fast Company, Mira condivide una prospettiva entusiasmante sul potenziale rivoluzionario di progetti come ChatGPT.

 

Porta un esempio molto semplice e concreto per iniziare: secondo lei lo sviluppo dell’AI potrebbe avere un impatto paragonabile all’introduzione dell’elettricità nella società.

 

Infatti, se inizialmente ChatGPT è stato concepito come un progetto di ricerca mirato a migliorare l’affidabilità dei modelli di AI, in un secondo momento ha sorprendentemente attirato l’interesse del pubblico, conducendo al suo successivo lancio come interfaccia di dialogo.

 

Nonostante le sfide legate alla presenza di pregiudizi e disinformazione nei dati di addestramento, Mira sottolinea con convinzione il potenziale collaborativo tra esseri umani e modelli di AI ed immagina un futuro in cui queste tecnologie non solo potenzino le capacità cognitive individuali, ma creino anche nuove opportunità lavorative.

 

Nel corso della conversazione, infatti, Mira riflette sul delicato tema del cambiamento del panorama lavorativo influenzato dalle tecnologie emergenti. Lei sostiene che certamente alcuni lavori potrebbero venire sostituiti per rapidità ed efficacia dall’AI, ma nella maggior parte dei casi, la direzione adottata è quella di una collaborazione ibrida tra uomo e macchina:

 

“ Abbiamo sempre costruito strumenti. Siamo costruttori di strumenti e in qualche modo questo ci ha arricchito nel corso della storia. Perciò penso che vedremo molta collaborazione tra uomini e macchine.”

 

Guardando in avanti, Mira prevede quindi una collaborazione sempre più stretta tra esseri umani e AI, capace di generare risultati ibridi che combinino le competenze distintive di entrambi.

 

Oltre al suo lavoro in OpenAI, Mira Murati è anche nota per il suo impegno filantropico.

 

Attraverso fondazioni e iniziative personali, si adopera per promuovere l’accesso all’istruzione e alla tecnologia nelle comunità svantaggiate di tutto il mondo. La sua generosità e la sua dedizione a migliorare la vita degli altri riflettono i valori umanitari che guidano il suo lavoro.

 

Possiamo quindi dire che in un mondo sempre più dominato dalla tecnologia, la figura di Mira Murati rappresenta una luce guida, un esempio di come l’ingegno e la compassione possano convergere per creare un futuro migliore per tutti.

 

Il suo impatto nell’ambito dell’intelligenza artificiale e oltre lascia un segno indelebile sulla storia della scienza e ispira generazioni future a perseguire i propri sogni, indipendentemente dalle sfide che potrebbero incontrare lungo il cammino.

 

Con questa incredibile storia, vi saluto care lettrici e cari lettori e mi auguro che la storia di Mira vi abbia affascinato tanto quanto me.

 

Al prossimo incontro!

 

Vostra, Sempre,

Dalia

heart SOSTIENI WIFTM

ASSOCIATI/RINNOVA

Supporta le nostre attività iscrivendoti o rinnovando l'iscrizione all’associazione. L’affiliazione è aperta a tutte le professioniste e i professionisti operanti nel mondo del Cinema, della TV e dei Media italiani.

SOSTIENICI

Se vuoi sostenere l’associazione e le sue attività, prosegui per effettuare una donazione libera.

Per sapere di più sull’associazione, contattaci su info@wiftmitalia.it