Il Gender Pay Gap
nel settore audiovisivo –
Roma, 09.03.2024

30 Marzo 2024

Si è svolto a Roma il 9 marzo scorso presso il Nuovo Cinema Aquila un importante incontro interassociativo dedicato al tema del divario di genere ovvero al gender pay gap.

 

L’appuntamento è stato organizzato dal gruppo Mind the Gap, dopo una laboriosa attività di rete.

 

WIFTMI, fin dalla sua nascita attiva su questo tema, ha immediatamente aderito all’iniziativa.

 

Hanno introdotto l’incontro il gruppo Mind the Gap ovvero le giovani registe, montatrici e sceneggiatrici Angela Norelli, Anna Sartori, Elisabetta Giannini e Emma Gasparini Papotti.

 

Hanno portato la loro testimonianza:

 

Domizia De Rosa, WIFTM Italia

Paola Randi, 100autori

Carla Casalini, WGI – Writers Guild Italia

Gloria Giorgianni, APA – Associazione Produttori Audiovisivi

Giovanni Caloro, AIR3 – Associazione Italiana Registi

Gianluca La Rosa, AIARSE – Associazione Aiuto Registi e Segretari/e di Edizione

Daniela Giordano, UNITA – Unione Nazionale Interpreti Teatro e Audiovisivo

Natalie Cristiani, Sarah McTeigue, Francesca Addonizio, AMC – Associazione Italiana Montaggio Cinematografico e Televisivo

Maria Iovine, Doc/it – Associazione Documentaristi Italiani

Sara Casani e Stefania De Santis, UICD – Unione Italiana Casting Director

Ginevra Nervi, ACMF – Associazione Compositori Musica per Film

Simona Costagliola e Sebastiano Bazzini, AITR – Associazione Italiana Tecnici di Ripresa

Francesca Amitrano,  Chiaroscuro (direttori e direttrici della fotografia)

Marina Musci, ISTAT – Istituto nazionale di statistica

 

È intervenuta:

 

Antonietta De Lillo, regista, autrice e produttrice.

 

Tutte le testimonianze, basate sui dati o sull’esperienza personale, hanno confermato come il disequilibrio sia presente nel settore audiovisivo.

 

In maniera del tutto similare a quanto avviene per i numeri dell’occupazione in Italia, sono ad alto tasso di femminilizzazione i settori connessi ai temi della cura, del supporto, dell’assistenza mentre restano a predominanza maschile i ruoli legati ai temi dell’autorevolezza, della tecnica e della gestione di risorse in particolar modo economiche.

 

L’audiovisivo ha il potere di cambiare da dentro la narrazione dei ruoli di genere e delle professioni. Per questa la responsabilità è doppia, come la necessità di intervenire attivamente sui divari di genere

 

Il nostro impegno in questa call to action, per la quale ringraziamo le organizzatrici, proseguirà e come WIFTMI auspichiamo che a questo incontro si dia seguito, anche coinvolgendo ulteriori associazioni di settore, per arrivare a proposte concrete.

 

Per un racconto della mattinata:

100autori | Gender Pay Gap: Azzerarlo è la sfida da vincere nel cinema e nell’audiovisivo

heart SOSTIENI WIFTM

ASSOCIATI/RINNOVA

Supporta le nostre attività iscrivendoti o rinnovando l'iscrizione all’associazione. L’affiliazione è aperta a tutte le professioniste e i professionisti operanti nel mondo del Cinema, della TV e dei Media italiani.

SOSTIENICI

Se vuoi sostenere l’associazione e le sue attività, prosegui per effettuare una donazione libera.

Per sapere di più sull’associazione, contattaci su info@wiftmitalia.it