Contemporanea 2023 –
doppio incontro

31 Ottobre 2023

Dopo la fortunata collaborazione della precedente edizione, quest’anno WIFTMI è stata presente al Contemporanea Film Festival, festival di cinema e arti visive dedicato agli sguardi delle donne, che si è svolto a Torino dal 13 al 17 ottobre partecipando ai due panel Madri, mogli, amanti. Stereotipi di genere nel cinema italiano (16.10.2023) e Diversamente uguali(17.10.2023) nella sezione Incontri.

 

Sono intervenute nel panel Madri, mogli, amanti. Stereotipi di genere nel cinema italiano, Elena Testa, responsabile dell’Archivio Nazionale Cinema d’Impresa, Laura Tedesco, attrice e co-fondatrice di Amleta, il collettivo femminile nato per combattere la disparità e la violenza di genere nel mondo dello spettacolo e Domizia De Rosa, Presidente, WIFTMI. Ha moderato il Co-Direttore Artistico Fulvio Paganin.

 

In Diversamente uguali, incontro patrocinato dal Comitato Regionale per i Diritti Umani e Civili, si è parlato di quale ruolo può giocare il cinema nel superamento (o nel rafforzamento) delle discriminazioni con la regista Alessia Alciati, Giampiero Leo, vicepresidente del Comitato Regionale per i Diritti Umani e Civili, Eleonora Giovanardi, co-fondatrice di Amleta, Fabia Fleri, producer e la nostra Presidente De Rosa.

 

Nel corso dell’incontro è stato proiettato il cortometraggio Different Century, Same Shit (Italia, 2020, 14’) di Alessia Alciati.

 

Il nostro sguardo era inoltre presente nella Giuria del Festival sempre nella persona di De Rosa.

 

24 i cortometraggi, selezionati tra i 3000 lavori da tutto il mondo arrivati alla open call torinese, esaminati dalla Giuria composta dalla regista Francesca Archibugi, da Gaia Brunelli, creative producer di Indiana Production, da Giampiero Frasca, docente di Storia del cinema e critico cinematografico e da Domizia De Rosa.

 

Le opere e registe vincitrici sono state:

 

Concorso internazionale, Miglior cortometraggio: il libanese Warsha di Dania Bdeir, già vincitore del Short Film Jury Award al ‘Sundance Film Festival’.

Premio per la migliore regia: il cinese The Silent Whistle di Yingtong Li, presentato al Festival del Cinema di Cannes.

Menzione speciale: il greco Memoir of a Veering Storm di Sofia Georgovassili.

 

Concorso italiano, Miglior cortometraggio: Tria di Giulia Grandinetti,  presentato alla sezione Orizzonti del Festival del cinema di Venezia.

Premio migliore regia: Una volta ancora di Giulia Di Maggio.

Menzione speciale: Albertine Where Are You? di Maria Guidone.

 

Premio migliore attrice:  Yasmine Kefil, per la sua interpretazione in On My Father’s Grave di Jawahine Zentar, Francia / Marocco, già presentato al Clermont-Ferrand International Film Festival.

heart SOSTIENI WIFTM

ASSOCIATI/RINNOVA

Supporta le nostre attività iscrivendoti o rinnovando l'iscrizione all’associazione. L’affiliazione è aperta a tutte le professioniste e i professionisti operanti nel mondo del Cinema, della TV e dei Media italiani.

SOSTIENICI

Se vuoi sostenere l’associazione e le sue attività, prosegui per effettuare una donazione libera.

Per sapere di più sull’associazione, contattaci su info@wiftmitalia.it