Al Bio to B – Panel
Bologna, 15.06.2023

30 Giugno 2023

Sono stati due gli appuntamenti che hanno visto la partecipazione di WIFTMI al Bio to B, lo spazio dedicato all’industry durante il Biografilm Festival a Bologna.

 

Si è svolto nel pomeriggio del 15 giugno il panel Gender Gap con focus su Presentazione dati di genere e adesione di Biografilm e Bio to B alla carta etica di Women in Film Television Media Italia, presentazione delle attività dell’Osservatorio e avvio degli OrangePapERs.

 

Con la moderazione affidata a  Stefania Minghini Azzarello, co-fondatrice dell’Associazione Period Think Tank, sono intervenuti:

 

Fabio Abagnato, presidente Emilia – Romagna Film Commission

Lorenzo Cattani, assegnista di ricerca Università di Bologna

Giulia Rosa D’Amico, presidente Associazione Mujeres del Cinema

Domizia De Rosa, presidente Women In Film Television & Media Italia

Veronica Innocenti, professoressa associata Università di Bologna

Francesca Vacchi, studentessa CITEM, autrice della prima tesi pubblicata per gli Orange Paper

 

Ha avviato i lavori il saluto del Co-Direttore Artistico Massimo Benvegnù.

 

L’occasione del dialogo è stata offerta dal lancio degli OrangePapERs, la linea di quaderni che accoglie le indagini realizzate nell’ambito delle collaborazioni tra Osservatorio dello Spettacolo della Regione Emilia-Romagna e Università e Istituti di ricerca.  Vacchi ha presentato la tesi redatta e discussa per il Corso di laurea magistrale in Cinema, televisione e produzione multimediale – Economia e marketing dei media audiovisivi, presso Alma Mater Studiorum – Università di Bologna. A introdurre e posizionare la ricerca sono stati la Relatrice Prof.ssa Innocenti e il Correlatore Dott. Cattani.

 

La tesi L’occupazione femminile nel settore della produzione audiovisiva in Italia. Un’indagine nell’ambito della serialità sostenuta dall’Emilia-Romagna Film Commission dal 2017 al 2021 conferma la segregazione orizzontale presente nei reparti ovvero la concentrazione femminile in reparti associati a professioni femminili come costumi e trucco e si pone come un esempio di buone pratiche, in quanto esempio di collaborazione tra le istituzioni e i luoghi di studio e come tale replicabile.

 

L’appuntamento è stata anche l’occasione per sottolineare i numeri positivi del festival in termini di bilanciamento di genere come ad esempio l’oltre 62,65% di opere dirette da registe e il 53,5% di professionalità femminili presenti attraverso tutte le categorie on screen e off screen, inclusa l’organizzazione stessa del festival. Numeri che nascono da una consapevolezza della responsabilità in termini di inclusività che i festival hanno che il Biografilm con il Bio to B ha affermato anche tramite l’adesione alla Carta di Comportamento Etico di WIFTMI. Ne abbiamo parlato anche  qui.

 

Come WIFTMI confidiamo di proseguire  la proficua collaborazione con il Festival anche il futuro e di poter studiare presto altri preziosi OrangePapERs, iniziativa la cui propagazione non esitiamo ad auspicare.

La ricerca è disponibile qui.

L’altro appuntamento al quale WIFTMI ha partecipato è stato il workshop “La produzione indipendente nell’epoca dello streaming”. Ne parliamo qui.

Bio to B è l’appuntamento annuale che Biografilm Festival dedica al networking business to business tra professionisti dell’audiovisivo, anche in collaborazione con Emilia-Romagna Film Commission.

Dal 2005 Biografilm Festival | International Celebration of Lives è il Festival cinematografico dedicato alle storie di vita e al cinema di qualità di fiction e documentario.

Programma completo qui.

 

heart SOSTIENI WIFTM

ASSOCIATI/RINNOVA

Supporta le nostre attività iscrivendoti o rinnovando l'iscrizione all’associazione. L’affiliazione è aperta a tutte le professioniste e i professionisti operanti nel mondo del Cinema, della TV e dei Media italiani.

SOSTIENICI

Se vuoi sostenere l’associazione e le sue attività, prosegui per effettuare una donazione libera.

Per sapere di più sull’associazione, contattaci su info@wiftmitalia.it