A tutto schermo –
Dead Ringers. Inseparabili

30 Giugno 2023

Dead Ringers – Inseparabili  è la miniserie di sei episodi disponibile dal 21 aprile su Amazon Prime Video che si ispira all’omonimo indimenticabile capolavoro di David Cronenberg del 1988.

 

Il film originale era un adattamento del best seller Twins di Bari Wood e Jack Geasland sui gemelli Mantle, all’epoca entrambi con il volto di Jeremy Irons. Una storia, quella raccontata, a sua volta ispirata a un fatto di cronaca realmente avvenuto, risalente al 1975, quando in un appartamento di New York vennero ritrovati i corpi senza vita dei gemelli Marcus: ritenuti rispettabili dalla comunità, furono rinvenuti morti in uno stato di semi-abbandono, circondati da sporcizia e spazzatura.

 

La miniserie è sviluppata da Alice Birch (Succession, Normal People, Conversations with Friends) e vede alla regia, tra gli altri, Sean Durkin (The Nest – L’inganno) e Karyn Kusama (The Invitation).

 

La serie non è un semplice remake ma un nuovo adattamento. Anche in questo caso il doppio ruolo dei gemelli ricade su un unico attore, ma con un cambiamento fondamentale: la doppia protagonista è il premio Oscar Rachel Weisz (The Constant Gardener, The Lobster, La Favorita). La storia cambia così punto di vista, al femminile.

 

Protagoniste della serie sono Elliot e Beverly Mantle (Rachel Weisz), due gemelle ginecologhe che condividono tutto: droghe, amanti e il desiderio di fare ogni cosa, incluso spingersi oltre i limiti dell’etica medica, pur di sfidare pratiche antiquate e portare in primo piano l’assistenza sanitaria delle donne.

 

Il loro rapporto è ossessivo e possessivo e nel momento in cui Beverly intraprende una relazione con un’attrice questo inizierà rovinosamente a sgretolarsi, mettendo a rischio ogni cosa.

 

La decisione di cambiare il sesso dei protagonisti e raccontare la storia di due gemelle invece che di due gemelli risulta più che coerente per raccontare le esigenze delle donne in maternità e il tema di un’assistenza sanitaria priva di pregiudizi. La serie affronta infatti questioni importanti, come l’autonomia del corpo, i diritti riproduttivi, la salute materna fisica e psicologica, la dipendenza psicologica, l’influenza della maternità sull’identità. Grazie alla presenza di una showrunner donna e di una doppia protagonista lo sguardo femminile emerge in maniera incisiva.

 

La presenza di un’attrice straordinaria come Rachel Weisz, capace di caratterizzare distintamente le due gemelle è il valore aggiunto della serie.

 

Beverly ed Elliot sognano di aprire una loro clinica ostetrica iper moderna. Beverly è introversa e idealista, Elliot spregiudicata e disinibita. Beverly vorrebbe “cambiare il modo in cui le donne partoriscono, per sempre” mentre Elliot, ossessionata da sesso e biomedicina, vorrebbe sviluppare feti in uteri artificiali. Tra attrazione e tensione, amore e repulsione, le due gemelle negoziano costantemente il loro rapporto in un equilibrio instabile, che Gènevieve (Britne Oldford), una paziente che diventerà l’amante di entrambe, metterà in crisi.

 

Le gemelle Mantle interpretate da Rachel Weisz risultano così più complesse dei gemelli interpretati da Jeremy Irons.

 

“In questo caso i medici – ha detto Weisz al New York Times – hanno gli stessi corpi delle loro pazienti: non sono ‘altro’ per loro”. Alla fine, secondo l’intento dei creatori della serie, tra il senso di macabro e angoscia si crea lo spazio per l’ironia e la riflessione: chi decide cosa è naturale in una gravidanza? Chi, invece, cosa è disturbante nell’atto del partorire? Tutte domande cui lo spettatore può provare a cercare risposta”.

 

Dead Ringers – Inseparabili è una serie che fa riflettere e dove l’altruismo sembra essere davvero l’ultimo dei pensieri di tutte le parti in causa.

 

Trailer Dead Ringers – Inseparabili

heart SOSTIENI WIFTM

ASSOCIATI/RINNOVA

Supporta le nostre attività iscrivendoti o rinnovando l'iscrizione all’associazione. L’affiliazione è aperta a tutte le professioniste e i professionisti operanti nel mondo del Cinema, della TV e dei Media italiani.

SOSTIENICI

Se vuoi sostenere l’associazione e le sue attività, prosegui per effettuare una donazione libera.

Per sapere di più sull’associazione, contattaci su info@wiftmitalia.it